Ultima modifica: 13 dicembre 2017

CIAK SI MANGIA

AL CINEMA VERDI GUSTOSE VISIONI TARGATE ISTITUTO ARTUSI

TORNA LA RASSEGNA CHE SUGGELLA L’ALCHIMIA TRA GUSTO E SETTIMA ARTE

Quello tra cinema e cibo è da sempre un connubio vincente. L’alchimia dei sensi tra grande 

schermo e arte culinaria si conferma l’ingrediente di capolavori imperdibili, in cui il cibo è ispirazione, scoperta, arte, fantasia. Torna allora anche quest’anno, nella suggestiva cornice del Teatro Cinema “Giuseppe Verdi” della Rocca di Forlimpopoli, l’appuntamento con la rassegna di film da assaggiare, dove il piacere degli occhi ben si accompagna all’eccellenza del gusto espressa dagli allievi dell’Istituto Alberghiero “Pellegrino Artusi”, che assicureranno in tutte le tre serate il completamento gustoso alla settima arte con la preparazione e il servizio di piacevoli assaggi in tema.

La carrellata di film da assaporare ha inizio domani, 5 dicembre alle ore 21, con la proiezione della commedia francese “PARIGI PUÒ ATTENDERE” al termine della quale, nella Sala del Consiglio, gli alunni di alcune classi 2° dell’Istituto Alberghiero forlimpopolese delizieranno il palato degli spettatori con la preparazione di un dolce tipico della pasticceria d’Oltralpe, la tarte au citron meringuée, una raffinata crostata al limone decorata con soffici ciuffi di meringa, accompagnata da Albana Dolce DOCG 2016, Le Querce Romagna.

Protagonisti della seconda serata martedì 12 alle ore 21 saranno poi gli splendidi scenari dei vigneti della Borgogna, tra cui è ambientata la storia familiare di “RITORNO IN BORGOGNA”. Questa volta toccherà ad altri provetti chefs delle classi 2° dell’Artusi cimentarsi con un altro classico della cucina francese dai sapori forti e voluttuosi, il manzo alla borgognona marinato al vino rosso, che verrà proposto in accordo “divino” nostrano con Sangiovese Doc 2016, Casticciano Romagna.

A chiudere la rassegna, martedì 19 alle ore 21, saranno, infine, le bollicine di “FINCHÈ C’È PROSECCO C’È SPERANZA”, spumeggiante commedia italiana ambientata tra le affascinanti colline venete. Al termine della gustosa visione, gli allievi dell’Istituto Alberghiero metteranno alla prova la loro arte e perizia coniugando le atmosfere intriganti sul grande schermo con i sapori  ricchi e avvolgenti di un tiramisù, il dolce preferito dagli italiani e forse anche il più conosciuto all’estero, che ben si combina con le note dolci e speziate di una Cagnina di Romagna Doc 2017.

I vini di accompagnamento alle degustazioni sono prodotti dall’Azienda Vitivinicola Celli di Bertinoro.

 Costo del biglietto: Intero € 5,50 – Ridotto € 3,5.

Prof.ssa Benedetta Neri – Uff. Stampa

DAL SITO DI FORLITODAY: VAI AL LINK 

 

 

da IL RESTO DEL CARLINO di martedì 12 dicembre