Ultima modifica: 13 gennaio 2018
Istituto di Istruzione Superiore Forlimpopoli > News > CENA A REGOLA D’ARTE ALL’ISTITUTO ARTUSI TORNANO LE CENE STELLATE DELLA RASSEGNA CUCINARTE

CENA A REGOLA D’ARTE ALL’ISTITUTO ARTUSI TORNANO LE CENE STELLATE DELLA RASSEGNA CUCINARTE

Metti una sera a cena con le prelibatezze ideate da chef stellati di fama internazionale, degustate in connubio con le creazioni artistiche di pittori e scultori locali, condite da gustose improvvisazioni teatrali in tema: questa la ricetta vincente della rassegna biennale CucinArte, giunta quest’anno alla sua quinta edizione. La manifestazione, ideata dal maître Basilio Papa, docente presso l’Istituto Alberghiero “Pellegrino Artusi” di Forlimpopoli, si prefigge lo scopo di promuovere l’espressione dell’arte culinaria all’interno di una più ampia esperienza culturale, in cui l’arte della tavola e le espressioni artistiche della pittura, della scultura e della scena scoprono origini affini e mondi comunicanti, poiché alla base di ognuna di queste arti ci sono ispirazione, dedizione, creatività, un pizzico di disciplina ma soprattutto cuore e passione. In più, la rassegna, che si svolge con il patrocinio del comune di Forlimpopoli, la Fondazione Cassa dei Risparmi e l’Itmaw, ha avuto negli anni anche lo scopo di raccogliere fondi per le varie attività didattiche e i laboratori dell’Istituto Artusi.

 

Attraverso una formula che fonde tra loro superbe affinità elettive, unendo il piacere del palato e degli occhi in una profonda alchimia dei sensi, l’appuntamento prevede quattro cene stellate attorno al tema “L’arte della cucina e il benessere”, che si svolgeranno, una per mese, a partire dal prossimo 29 gennaio fino al 17 aprile nella sala degli eventi dell’Istituto forlimpopolese. Il programma prevede alle 19.15 una conferenza in aula magna con gli chef della serata che presenteranno il menu e il loro concept gastronomico, verranno poi illustrate le opere dei due artisti in armonioso connubio con le ricette proposte e l’azienda vitivinicola i cui vini accompagneranno i piatti stellati. A seguire un aperitivo e alle 20.30 la cena preparata dagli chef che guideranno in brigata gli allievi dell’istituto alberghiero.

 

Negli anni molte sono state le superstar della cucina a presenziare all’evento: tra queste Cracco, Barbieri, Teverini, Corelli, Agostini e Camerucci. E “l’edizione di quest’anno non tradirà le aspettative” assicura l’organizzatore. Ad inaugurare la rassegna sarà, lunedì 29 gennaio, lo chef stellato Alessandro Rossi del Relais Villa Selvatico di Roncade (TV), accompagnato dalle creazioni eclettiche del pittore Alessandro Casetti e dalle tele visionarie di Daniele Masini, esaltate dall’arte istrionica di Massimiliano Bolcioni.

 

 

Martedì 27 febbraio sarà la volta dello chef francese Xavier Mathieu alla guida del ristorante pluristellato Le Phébus (Joucas-Francia), i cui sapori provenzali tra ricerca, tecnica e tradizione dialogheranno in sintonia con le geometrie spaziali delle creazioni su tela, vetro e legno di Claudia Marinoni e con il realismo magico dell’espressione artistica di Miria Malandri, accompagnati dalla performance teatrale della Compagnia Gl’Ignoti.

 

Lo chef Romano Gordini (ex alunno Artusi) e Iside De Cesare, coppia ai fornelli e nella vita a capo del ristorante La Parolina di Trevinano (VT), saranno i protagonisti della cena stellata di martedì 13 marzo, in cui l’alta cucina sarà messa in relazione con le creazioni scultoree in bronzo e ceramica di Franca Rossi e le macchine pulsanti di Mavis Gardella, che a loro volta ispireranno l’improvvisazione a tema curata dal Teatro delle Forchette.

 

A chiudere la rassegna, sarà, infine, lo chef stellato Salvatore Bianco del ristorante Il Comandante di Napoli, i cui piatti martedì 17 aprile intersecheranno le innovative creazioni in vetro di Joan Crous, le personali installazioni di Oscar Dominguez e le traiettorie plastiche di Matteo Lucca, reinterpretate dal talento scenico della performance teatrale di Andrea Soffiantini. Il costo di ogni serata è di 45 euro.

Le prenotazioni, ai numeri di telefono 0543 740744 – 347 4498067, saranno aperte fino a un max di 140 coperti disponibili.

 

Prof.ssa Benedetta Neri – Uff. Stampa IIS “Pellegrino Artusi”

 

Dal sito di ForliToday: vai al link 
 
Da IL RESTO DEL CARLINO del 29 dicembre
 
Da IL CORRIERE DI ROMAGNA di Giovedì 11 gennaio