Ultima modifica: 10 aprile 2018
Istituto di Istruzione Superiore Forlimpopoli > News > ULTIMO IMPERDIBILE APPUNTAMENTO DELLA RASSEGNA CUCINARTE: IN TAVOLA SAPORI E COLORI DEL GOLFO DI NAPOLI

ULTIMO IMPERDIBILE APPUNTAMENTO DELLA RASSEGNA CUCINARTE: IN TAVOLA SAPORI E COLORI DEL GOLFO DI NAPOLI

La quinta edizione della rassegna gastronomico-artistica CucinArte si chiude col botto all’ombra del Vesuvio con la cucina partenopea de Il Comandante, il ristorante gourmet al decimo piano del lussuoso Romeo Hotel, sospeso tra cielo e mare con vista mozzafiato sulle lampare del Golfo di Napoli. Capitano della serata, in programma lunedì 16 aprile nella grande sala dei ricevimenti dell’Istituto Alberghiero “Pellegrino Artusi” di Forlimpopoli, sarà Salvatore Bianco, giovane chef, classe ’78, originario di Torre del Greco che, dopo numerose esperienze professionali nel firmamento della ristorazione italiana, dal 2012 riapproda nella sua terra al timone de Il Comandante, il ristorante che prende il nome dal celebre armatore Achille Lauro, fondatore dell’omonima Flotta, la cui sede storica era situata dove oggi sorge il Romeo Hotel, al cui ultimo piano c’era proprio l’ufficio del leggendario comandante, ora sede del ristorante. E nel 2012 arriva anche la prestigiosa stella Michelin a incoronare la grande personalità di Salvatore Bianco per la sua cucina raffinata e contemporanea e le sue creazioni gastronomiche capaci di sedurre gli occhi e il palato, solleticare il naso e persino l’udito, come vere e proprie esperienze multisensoriali nel pieno spirito di CucinArte, la kermesse che esalta le affinità elettive tra arte culinaria ed espressioni figurative, plastiche e della scena.

Il programma prevede alle 19.15 una conferenza in aula magna durante la quale lo chef partenopeo presenterà il proprio concept gastronomico a tutto campo e dai forti contrasti tra sperimentazione e rispetto assoluto delle materie prime. Verranno poi illustrate le creazioni in vetro di Joan Crous, le installazioni primitive di Oscar Dominguez e le traiettorie plastiche di Matteo Lucca, che dialogheranno in armonioso connubio con le ricette proposte, interpretate anche dalla performance teatrale di Andrea Soffiantini e, infine, l’azienda vitivinicola Tenuta Diavoletto di Bertinoro descriverà i vini che accompagneranno i piatti stellati. A seguire un aperitivo e alle 20.30 la cena preparata dallo chef, pronto in plancia di comando a capitanare in brigata gli allievi dell’istituto alberghiero della classe 5^D coordinati dal docente chef Luca Zannoni. Il menù della serata varato dal comandante Bianco propone una cucina di ricercata eleganza costruita su inediti equilibri che spaziano dal mare alla terra, dai pesci nobili a quelli sconosciuti e alle interiora, dalla pasta al risotto, associando ingredienti del territorio a influenze cosmopolite, un vero e proprio viaggio nel gusto, che, con uno spiccato gusto estetico, porta nei piatti i sapori e i profumi del golfo di Napoli con la contaminazione di suggestioni di terre e culture lontane. Dopo l’entrée, biglietto di presentazione sarà l’uovo 65, con mozzarella affumicata, soffice di patate e caviale, seguito da chiocciole al karkadè con brodo di coniglio strapazzato al cervello, riso il mare a Milano, triglia con maionese di cappesante al plancton, mousse di caprino, barbabietola e mandarino nano (kalamansi) per concludere con le delizie della piccola pasticceria. Il servizio in sala sarà a cura degli studenti delle classi 5^C e 3^H impeccabilmente orchestrati dai docenti maître Basilio Papa e Paolo Mazzoni, che supervisioneranno l’intera serata, impreziosita anche dal look raffinato della tavola e dal sorriso degli alunni delle classi 5^B e 2^ incaricati dell’accoglienza degli ospiti sotto la guida della prof. Caterina De Santis.

 

Il contributo per la cena è di 45 euro.
Info e prenotazioni Istituto Artusi 0543-740744 o 347-4498067.

Prof.ssa Benedetta Neri – Uff. Stampa – IIS “Pellegrino Artusi”

 

DAL SITO FORLITODAY DEL 7 APRILE: VAI AL SITO

 

Da Il Corriere di Romagna di domenica 8 aprile

Da Il Resto del Carlino di martedì 10 aprile